Dubbi sull'imparzialità e onestà degli editori

Discussion in 'Italiano' started by langueduc, Jun 22, 2004.

  1. langueduc

    langueduc Member

    Joined:
    Jun 22, 2004
    Messages:
    16
    Dubbi sull'imparzialità e onestà degli editori

    Salve,
    sono uno dei webmasters di una società che commercializza siti in varie lingue e di vari argomenti.

    A prima vista questo messaggio sembra una delle solite lamentele di mancata inclusione su DMOZ. Tutto quello che dirò all'inizio di questo messaggio serve solo da premessa ai miei reali dubbi.

    Da quasi sei mesi sto cercando di far inserire una serie di siti,
    <deleted specific URLs>
    Tra tutti questi siti soltanto uno è stato inserito. Tutti i siti riferenti all'agenzia di viaggi fanno parte della stessa categoria e non sono stati ancora inseriti, eppure sono migliori di quello presente. Inutile dire che conosco fino alla nausea i criteri di proposta di un sito e che ho inserito tutti questi siti in categorie più che appropriate. È vero che i siti di seduzione sono commerciali perché offrono una sezione membri a pagamento, ma nella categoria dedicata al commercio non esiste nulla di simile a Società-Relazioni Personali-Consigli, per cui ho proposto questi siti in questa categoria dove si trovano anche altri siti che offrono anch'essi programmi a pagamento.

    ================================

    Dopo questa introduzione necessaria, veniamo ora ai miei veri dubbi:

    1. Dal momento che chiunque può richiedere di essere editore, non è possibile che magari qualche nostro concorrente sia riuscito a diventare editore con molta astuzia e boccia continuamente i nostri siti? Magari l'editore è il webmaster di un sito concorrente. Non può essere? Non inorridite, e pensateci su un momento. Una storia del genere è poi tanto inverosimile?
    2. Ci sono delle incongruzende in DMOZ. Nella versione francese ad esempio si consiglia che se un sito non è accettato entro tre settimane, allora è lecito tentare di nuovo a proporlo, nella stessa categoria o magari in una categoria più appropriata. Poi leggo da qualche parte su questo forum che non è consigliato riproporre un sito e tentare di riproporlo in un'altra categoria non fa altro che complicare le cose. Ma allora cosa fare?
    3. Quanto tempo ci vuole - realmente - perché un sito sia accettato, ad esempio nella categoria sopracitata, oppure su Affari - Cura della salute - acquisti onine? È possibile conoscere lo stato di un sito, cioè sapere a che punto sta la propria proposta? Che devo fare se passa un mese e il sito non è stato aggiunto? Qual'è il tempo ragionevole oltre al quale vuol dire che un sito non è stato accettato?
    4. Come si può inoltrare una richesta di verifica? E quanto tempo ci vuole per avere una risposta?

    Forse la mie domande sono già state poste, ma ci tengo particolarmente ad avere risposte esaurienti e sporattutto a sapere qual'è il miglior modo per inserire dei siti che a tutti gli effetti mi sembrano validi.

    Alphonse Langueduc
     
  2. mauri

    mauri Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Mar 29, 2002
    Messages:
    4,311
    Location:
    Italy
    Tutto può accadere, ma se venisse effettivamente rilevata l'eventualità
    che lei cita, l'editore in questione rischierebbe la rimozione parziale
    o totale dei propri privilegi.
    In casi evidenti di abuso non siamo molto tolleranti.
    C'è da dire però che nessun editore è obbligato a inserire i suoi o i miei siti,
    se non li ritiene appropriati o non si sente in grado di recensirli.


    Per quanto riguarda World/Italiano, se un sito è già stato proposto
    nella categoria più appropriata e si trova in attesa di recensione,
    il senso e l'utilità di ulteriori submission sono pari a zero,
    con l'unico effetto invece di complicare e rallentare
    il lavoro degli editori.
     
  3. Marco5x

    Marco5x Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Mar 25, 2002
    Messages:
    691
    E' vero, nella pagina francese per l'inserimento dei siti c'è scritto a quel modo. Non so il motivo; se vede la versione in inglese è equivalente a quella in italiano. Ma comunque i suggerimenti dei siti non sono cose che si fanno "a tentativi" (provo, se non mi va bene riprovo). Se un sito non è adatto per la categoria in cui è stato proposto sarà l'editore stesso a spostarlo; se invece non è proprio adatto per ODP verrà cancellato in ogni caso.


    Non c'è un tempo predicibile; dipende quando un editore capiterà in quella categoria e quando deciderà di recensirlo. Sicuramente, submission nella categoria appropriata e con titolo/descrizione altrettanto appropriata in generale può accorciare i tempi.

    Per conoscere lo stato del sito, può usare l'apposito thread in questo stesso forum. Per quanto riguarda "a che punto sta" invece, la risposta è che non c'è nessun punto in cui stare. Quando un editore passerà in quella categoria e deciderà di recensirlo, esso sarà recensito.

    Nulla. Proponga e dimentichi, non faccia affidamento su una tempistica prestabilità, e tantomeno su ODP come strumento di marketing.

    Non esiste.

    Cerchi l'apposito thread in questo forum, è ben in evidenza, non può non notarlo.

    Mediamente, alcune ore.
     
  4. mauri

    mauri Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Mar 29, 2002
    Messages:
    4,311
    Location:
    Italy
    <deleted double post> :)
     
  5. guida

    guida Member

    Joined:
    Jun 17, 2004
    Messages:
    56
    leggi questo

     
  6. rosario

    rosario Member

    Joined:
    Jun 5, 2004
    Messages:
    32
    Non è necessario gridarlo ai quattro venti, se ha ritenuto che qualcosa non andasse nella situazione da lei descritta, bastava segnalarlo una volta in un thread, magari chiedendo spiegazioni e non dando direttive (di cui fra l'altro gli editori sono già dotati).
     
  7. albovicamp

    albovicamp Guest

    Abbiamo già risposto sulla questione dei deeplink, ovvero sulla possibilità che vengano inserite singole sezioni di un sito.
    Inutile continuare a insistere da ogni parte.
    Se ritiene che vi sia un abuso lo segnali attraverso la form prevista a questo scopo.
    Se ha contributi costruttivi per il miglioramento della directory li comunichi nel forum, ma per favore smetta di insistere sugli stessi argomenti ai quali ha già avuto risposta.
    Grazie.

    Per parlar male di dmoz vi sono altri forum a sua disposizione, usi quelli.
     
  8. langueduc

    langueduc Member

    Joined:
    Jun 22, 2004
    Messages:
    16
    Salve,
    credo che andiamo fuori argomento. In definitiva tutto quello che vorrei sapere è se i miei siti sono stati presi in conto. Non vorrei che un nostro concorrente fosse editore e ci boicottasse continuamente. È possibile verificare se i siti sono almeno in linea di attesa?

    Grazie
    Alphonse Langueduc
     
  9. Marco5x

    Marco5x Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Mar 25, 2002
    Messages:
    691
    Le è già stato detto che esiste un thread apposito per le richieste di status dei siti. Per favore, usi quello.
     
  10. langueduc

    langueduc Member

    Joined:
    Jun 22, 2004
    Messages:
    16
    Ho riscritto in questo tread perché all'epoca del mio messaggio il tread apposito che lei mi ha indicato era bloccato e non si poteva scrivere. Almeno così mi sembra. Comunque, adesso ci ho riprovato e pare la cosa abbia funzionato...

    Alphonse
     
  11. lokiweb

    lokiweb Member

    Joined:
    Jan 25, 2006
    Messages:
    18
    Editore poco corretto (ALTO interesse personale di guadagno)

    Salve,

    non so se è il posto giusto per fare la segnalazione, ma spero che venga presa in considerazione e magari spostata nella CATEGORIA attinente.

    Segnalo comportamento altamente scorretto di un editore DMOZ e invito alla lettura degli ultimi post all indirizzo <deletd URL>

    Saluti e buon lavoro.
     
  12. offdesign

    offdesign Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Dec 7, 2005
    Messages:
    466
    Salve. :)

    Non è il posto giusto e non mi sembra nemmeno il modo giusto (posts su alverde compresi).

    In ogni caso c'è un bel thread in evidenza in questo forum Segnalazione di abusi di editori ODP con il link all' Interfaccia pubblica.

    Saluti.
     
  13. albovicamp

    albovicamp Member

    Joined:
    Sep 28, 2005
    Messages:
    476
    Essendo stato reso pubblico questo caso mi sento in dovere di precisare che l'editore accusato è responsabile di aver solamente proposto un sito come decine di altri editori e migliaia di WM o SEO.

    Il sito è stato recensito e inserito da un altro editore in una categoria dove il primo non aveva accesso.
    Le violazioni indicate (presenza di un link nascosto) non sono, come ben risaputo, né influenti né rilevanti dal punto di vista ODP.
    Il secondo editore ha ritenuto interessante il sito per la categoria.
    Dopo avere visto il sito condivido questo giudizio, nonostante che si tratti solo di una pagina.

    Ho invitato il responsabile dell'accusa a fare le sue scuse sul forum di Valverde ma evidentemente non conosce l'educazione o l'onestà di ammettere i propri errori né l'umiltà di imparare cose che non sa ma presume di sapere.

    Ritengo necessario quindi queste precisazioni per evitare che assurdi e immotivati sospetti aleggino nel forum o su un editore per questioni che non hanno alcuna base.

    L'accusa, inviata anche come segnalazione di abuso, è risultata immotivata e maliziosa.
     
  14. UtentE

    UtentE Member

    Joined:
    Mar 28, 2006
    Messages:
    16
    Proposta

    Diciamo la verità... le directory ormai non sono più usate dagli utenti... manco sanno cosa siano... ormai i motori si son raffinati parecchio e la gente, più che sfogliare categorie spesso vaghe, preferisce dire esattamente cosa cerca tramite una frase e trovare il sito cercato in 2 click.

    Chi passa di qui? I webmaster attratti dall'alto pagerank di dmoz e delle dir che ne usano i dati (quali google) ... e visto che il piatto è molto appetitoso stressano di continuo.

    Allora perchè non cogliere 2 piccioni con una fava?
    1) Vi potete liberare dei webmaster rompi
    2) Potete rendere efficace la critica frase liquidatrice "dmoz non è un servizio per i webmaster e non ci interessa il peso che i motori danno ai nostri dati"

    Come?
    Con una piccola modifica al codice dello script e con una piccola aggiunta nel regolamento d'uso dei dati odp:
    inserite l'attributo rel="nofollow" nelle ancore dei siti listati... e chiedete di fare altrettanto ai siti che vogliono usare i vostri dati.

    Già wikipedia usa questo tag nei link esterni, per evitare intenti spammosi... e infatti li, nonostante sia facile, quasi nessuno spamma (tranne talvolta gli inesperti).

    Naturalmente ci vorranno i tempi burocratici per passare la proposta ai gran capi americani... ma perchè non tentare a gettarli la pulce nell'orecchio? Non la trovate un'idea splendida?
     
  15. Marco5x

    Marco5x Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Mar 25, 2002
    Messages:
    691
    Mi sembrerebbe un controsenso: perché dovremmo dire ai motori di ricerca di non seguire dei link, che dopo aver esaminato manualmente, a noi sembrano dei buoni link? Il significato di nofollow è che al sito linkato non viene riconosciuta credibilità da parte di chi gestisce il sito in cui è apposto; un esempio tipico di uso dell'attributo nofollow è dove l'utente può aggiungere link per proprio conto senza verifica da parte di chi gestisce il sito.
     
  16. UtentE

    UtentE Member

    Joined:
    Mar 28, 2006
    Messages:
    16
    Allora non è vero che "non vi interessa l'effetto che hanno i vostri listing sui motori di ricerca", piuttosto siete contenti di pilotarli :D
     
  17. Marco5x

    Marco5x Moderator DMOZ Meta

    Joined:
    Mar 25, 2002
    Messages:
    691
    In base a quale elucubrazione afferma ciò?
    L'attributo nofollow è un attributo rilevante solo per i motori di ricerca, e infatti noi non lo usiamo. E' solo se lo usassimo che vorrebbe dire che ci preoccupiamo dell'effetto sui motori di ricerca, non crede?

    Tra l'altro, siamo fieri del fatto che alcuni motori di ricerca ci considerino una fonte autorevole, ma agli effetti della nostra attività editoriale le confermo che non ci preoccupiamo minimamente delle eventuali conseguenze che essa ha sui motori di ricerca.
     
  18. UtentE

    UtentE Member

    Joined:
    Mar 28, 2006
    Messages:
    16
    Elucubrazione (latino elucubratiònem) far qualcosa al lume di lucerna, cioè vegliando. letterario: Elaboratezza di studio, studio profondamente meditato. ironico: Lunga meditazione, spesso inconcludente.

    Escluderei il senso etimologico poichè non attinente al contesto.
    Se era inteso in senso letterario, invece intende che la mia affermazione si deduceva dalle sue parole.
    Se era usato nel senso ironico, mi spiace ma l'ironia è mancanza di rispetto e non le fa onore.

    A parte questo, la risposta appare difensiva e distaccata. Un tono sicuramente fuori luogo poichè la faccina del mio messaggio rappresenta tutt'altro che un'accusa... ma evidentemente il tono amichevole non ipocrita qui non è di casa.

    Allo stesso modo in cui vi difendete dichiarandovi volontari, ricordate che nessuno vi obbliga a rispondere ed evitate di farlo quando pensate di essere scortesi.

    Io non aggiungerò altro perchè non accetto attacchi gratuiti da nessuno... comunque ognuno si farà la sua idea leggendo la proposta e mi farà piacere se altri la valuteranno a prescindere dagli orientamenti ufficiali.
     
  19. albovicamp

    albovicamp Member

    Joined:
    Sep 28, 2005
    Messages:
    476
    lasciamo stare le polemiche forzate.
    mi sembra chiaro che marco5x intendeva dire che dalle sue parole non era ricavabile la considerazione da lei fatta (che a noi interessano i mdr).

    non posso che confermare la sostanza della risposta già data.
    noi, in tutte le nostre decisioni, non prendiamo in considerazione l'effetto sui motori di ricerca.
    né in un senso né nell'altro. semplicemente ignoriamo che essi esistono.

    l'importanza (o la sua assenza) di ODP per mdr, posizionamento, PR e quant'altro non fa parte delle nostre prospettive e del quadro entro il quale prendiamo decisioni.

    quello che dovrebbero fare, tutti coloro che la pensano come lei, è intervenire presso Google perchè non consideri ODP per il calcolo del PR.
    ci creda non siamo tra le persone che se ne dispiacerebbero. :)
     
  20. Mittelfeld

    Mittelfeld Member

    Joined:
    Apr 11, 2005
    Messages:
    22
    I redattori non si preoccupano per le conseguenze del loro pubblicazione ai motori di ricerca... :)

    È a volte sufficiente avere uno sguardo ai loro profili...:

    http://dmoz.org/profiles/marco5x.html

    Search engine optimization.....:icon_idea

    Questo discusione è migliore di uno scherzo....:D
     

Share This Page